Posts Tagged 'marco travaglio'

invece di lavorare

 Cominciamo col dire che non dovrei star scrivendo. Perchè sono al lavoro. Yeah ragazzo, sono un ribelle che fa cose personali invece di lavorare, Brunetta vieni a prendermi.

Non che la mattina ci sia molta gente che viene a ritirare libri. Però se non lavoro almeno potrei studiare, e infatti scrivo e vado – si, certo- così, il tempo che apro il libro, torna quello cogli scatoloni dei libri da scaricare.

Stamani poi manco avevo fatto colazione, arrivo in negozio con la speranza di andare subito al bar e mangiarmi qualcosa e ovviamente ci sono tre clienti mattinieri da servire, ognuno con quindici libri da scaricare. Ora comunque c’è il deserto.

Ho intenzione di scrivere una cosa – piuttosto bella come idea, il risultato poi lo si discute – sulla gente che passa qui. Si riesce ad avere un certo tipo di percezione sociale, il che è nauralmente pane per i denti degli analisti spocchiosi come me.

Comunque in realtà volevo scrivere che ho letto un paio di cose belle.

Quando la gente parla di Luca Sofri elogiandone le doti, l’unica cosa che riesce a venirmi in mente è ” lotta continua lotta continua lotta continua dannato borghese lotta continua lotta continua lotta continua “. Non me ne voglia Luca che manco lo conosco – però lo leggo sempre, giuro.

E questa cosa che ha scritto merita di essere letta. A me sembrano parole di una banalità unica in un paese civile, e non essendo questo un paese civile sono parole coraggiose – a parte che per me scrivere molto bene una cosa banale e sentita diventa un coraggioso e pericoloso atto di buon senso; roba da sovversivi.

Seconda cosa che ho letto : continua imperterrito il dibattito infinito fra D’Avanzo e Travaglio. Vi prego, fermatevi. Anche perchè la cosa sta diventando noiosa, faccio fatica a seguirvi. E non credo ci sia qualcuno che vi sta dietro più.

E poi stavolta D’Avanzo c’ha un pò torto. La sostanza non è se Schifani sia più o meno un mafioso ( questo ci pensano i magistrati e – spererei, ma io presumo sempre troppo – un’opinione pubblica inferocita ( chissà in che paese vivo )). La sostanza è quella di comportarsi come uno che condanna la mafia. Schifani non lo fa, e non venite a linkarmi le sue dichiarazioni. Azioni concrete contro la mafia.

L’impressione è che al di la delle dichiarazioni ai giornalisti, questa condanna non ci sia, non sussista neanche il pensiero.
Da qui si può partire, verso l’alto, a scala, con parole tipo : sopportazione, passare sopra il problema, impotenza, connivenza, collaborazione, concorso, concorso organico, tesseramento…

Che è poi quello che scrive Luca. In un certo senso.

Dite ai clienti di smettere di entrare, che già mi sento in colpa di mio.

add to del.icio.us :: Add to OKNOtizie :: add to diggita :: Digg it :: add to ma.gnolia :: Stumble It! :: add to simpy :: seed the vine :: :: :: TailRank :: post to facebook


D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031