La carica dei giovani per le primarie dei Parlamentari

Mi fanno notare su Facebook che non potrò votare nel collegio per l’Estero, perché il sistema elettorale per l’estero prevede le preferenze e dunque le primarie non hanno alcun senso. E’ vero, per cui mi rimane solamente da consegnare in busta chiusa le mie intenzioni di voto al segretario della Federazione del PD Roma Tiburtino, e poi deciderà lui come regolarsi.

Sta di fatto che questo bell’affare delle primarie per i parlamentari sta diventando velocemente un meccanismo in grado di scoperchiare la scatola di Pandora del centrosinistra italiano, e, grazie a Bersani, come dicevamo, di far arrivare a posizioni di rilievo nazionale tanti giovani militanti e dirigenti che hanno smazzato nei territori e che in questi minuti si stanno candidando per uno scranno a Montecitorio; tante seconde file, tante riserve che hanno ora l’occasione di non aspettare che “gli altri” gli lascino posto. La fretta è tanta e la sfida è dura, anche solo per raccogliere l’ammontare di firme necessarie per presentare il proprio nome.

Eccone alcuni, che ho trovato sui social e sulle notizie locali. Se ne conoscete altri, mandatemeli: io, che non posso votare, voglio almeno evidenziare per quel poco che riesco queste esperienze interessanti di lotta, sfida e rinnovamento. Preciso che molti di essi (fai: quasi tutti) neanche li conosco: ma sono giovani, hanno smazzato sui territori e cercano un’occasione.

306938_10150315298231249_255690873_n

A Torino si candida Francesca Gruppi che ha 31 anni, è un’attivista della Fabbrica di Nichi Vendola e si candida, appunto, per le primarie a parlamentare di Sinistra Ecologia e Libertà. Ha scritto su Molecole e riguardo la sua esperienza dice:

Noi abbiamo un sogno’: vorremmo che tutti i movimenti che hanno squarciato il velo di ipocrisia su cui si regge la pericolosa ideologia del ‘buon senso’, che tutti i movimenti che lottano contro la precarietà, che lottano per la difesa dei beni comuni, dall’acqua al paesaggio, che i lavoratori e le lavoratrici, le donne che chiedono dignità e protagonismo, gli studenti e le studentesse, si sentissero chiamati in causa, non perché Nichi Vendola abbia la ricetta, o noi l’abbiamo, ma perché è importante credere che ci possa essere, e lavorare affinché ci sia, una via d’uscita politica dall’inverno del nostro scontento.

A Modena sta correndo per raccogliere le firme necessarie Giulia Morini, che è una ragazza di 24 anni, perciò mia coetanea, consigliera del Partito Democratico del capoluogo emiliano. Sul suo profilo Facebook si trovano foto che la ritraggono insieme a Giuseppe Civati (“vicina a lui”, dicono le cronache, parte del team che ha lanciato i 6ReferendumPd) e Ivan Scalfarotto, ha sostenuto Pierluigi Bersani alle primarie e ha votato contro la costruzione di un’inceneritore nella sua città. Quando la procura di Modena ha aperto un’inchiesta sulle aree utilizzate per la Festa dell’Unità, finite sotto la lente di ingrandimento della procura per inquinamento ambientale causato, si cercava di capire, dalle opere di edificabilità promosse dalle Coop rosse, non si è schierata a corpo morto in difesa del partito.

Giuditta Pini è segretaria provinciale dei giovani del Partito Democratico di Modena e anche lei è in campo per le Primarie dei Parlamentari. Secondo ModenaOnline lei cita “Nilde Iotti e Don Chisciotte”, ma questo è falso, perché “Mi vuoi dire caro Sancho che dovrei tirarmi indietro perché il male ed il potere hanno un aspetto così tetro” è Guccini, e se scrivi da Modena e non lo conosci probabilmente abbiamo un problema culturale più ampio. Studenti, lavoratori, pensionati hanno raccolto 207 firme per chiederle di candidarsi e lei ha accettato; alle primarie ha sostenuto Bersani, è ottimamente inserita nel gruppo dirigente nazionale dei Giovani Democratici, e la sua campagna elettorale per queste primarie è già partita.

Anche Raffaele Viglianti è molto vicino a Giuseppe Civati, ma lui viene da un territorio che mi è molto caro e che dovremmo tutti considerare con maggiore attenzione, il Pontino: è iscritto alla sezione del Pd di Minturno e anche lui sta correndo per raccogliere le firme. E’ contrario alla bretella Valmontone-Cisterna di Latina, una grande opera che tutto l’establishment di Latina invece chiede a gran voce, è un’attivista dei referendum dell’acqua che in quei territori è un tema centrale, visto che AcquaLatina distribuisce, sostanziamente, arsenico a tutto il Pontino.

Ecco, non ho finito, ma poi viene troppo lungo, quindi farò un’altro post a brevissimo con altri volti che sosterrei e voterei a queste Primarie dei Parlamentari, se fossi a Roma e avessi cinquecento voti da distribuire. Se siete in questi territori e potete aiutare queste persone a raccogliere firme, fatelo: anche se poi non li voterete. Altri candidati, più forti, non avranno alcun problema a raccogliere le firme necessarie per tentare la corsa:  per loro, invece, chi più chi meno, sarà più dura anche solo poterci provare.

Se avete altre esperienze del genere sui territori da segnalarmi, scrivetemi o commentate: vorrei provare a metterle tutte in evidenza, per quel poco che posso e per i 70-100 affezionati che capitano da queste parti.

Le foto le ho prese da Google Images e dai profili Facebook dei candidati, se a qualcuno non va bene me lo segnalasse. 

Già che ci sei, leggiti anche: 

2 Responses to “La carica dei giovani per le primarie dei Parlamentari”


  1. 1 Raffoblog 19 dicembre 2012 alle 2:54 pm

    Grazie, anche se l’immagine è del mio omonimo!!😉

  2. 2 Tc 20 dicembre 2012 alle 10:15 am

    E che te pare che qualcosa non si sbagliava? Corretto


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

dicembre: 2012
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: