Uno, nessuno, centomila

Arrivato ieri al Circo Massimo, per seguire il corteo del PDL per Giornalettismo, vedendo una massa di gente che a stento riempiva Piazza di Porta Capena, ho pensato: “Sono pochi”. Ed era vero, ho fatto cortei studenteschi di pischelli delle medie ben più grossi. Accanto a me una vigilessa urbana, a cui avevo sottoposto la questione, concordava: pochi.

Di diverso avviso era Gregorj, con cui abbiamo seguito il corso della manifestazione. Certo, il colpo d’occhio era imponente con tutte quelle bandiere, ma io continuavo a ritenere che al richiamo del capo fossero accorse molte meno masse osannanti di quanto sarebbe potuto accadere; lui invece pensava che il colpo fosse riuscito, e di gente ce ne fosse stata molta, in quel corteo.

Ma, come mi faceva notare, questo era un falso problema. Il punto non era contare, testa per testa, le persone in piazza. Un dato politico su cui discutere ci sarebbe stato se la manifestazione fosse stata un flop, un visibile deserto: se la piazza fosse invece risultata “piena”, non importa di quanta gente, ci sarebbe stato di che rivendersi un successo, da parte degli organizzatori.

L’obiezione mi è sembrata intelligente, e mi ha persuaso.

E’ proprio per questo che stento a capire la polemica, inaugurata oggi da Cicchitto, sui numeri dati dalla Questura. Cioè, è sempre successo che la questura da numeri risicati, gli organizzatori cifre sproporzionate, e poi tutti noi facciamo una media mentale per capire, piu o meno, quali sono i numeri con cui abbiamo a che fare.

E così, la questura diceva 150.000, il PDL un milione, ci saremmo tutti mentalmente assestati sulle 300-400 mila presenze e finita li. Un numero considerevole, di cui gli stessi padroni di casa si potevano accontentare.

Nel senso: io, PDL, vado in giro a dire che eravamo un milione; la gente pensa che in realtà eravamo 400 mila, perchè c’è il dato della questura di cui tenere conto: e vabbè, non è che mi metto a fare polemica. Quattrocentomila persone sono tante comunque: portacele tu in piazza, quattrocentomila persone.

E invece no. La questura ha sbagliato: doveva darci ragione, doveva certificare il milione. Sennò ci offendiamo.

Questo è il classico esempio di occasione, mancata, per tacere. Iniziare una polemica su ‘sta roba non ha mai portato, nessuno, da nessuna parte. E dunque, iniziarla è un passo falso, e un errore politico: se pensi che la tua piazza sia andata bene, taci e gongola.

Se non taci, evidentemente è perchè pensi che la piazza non sia andata così bene. Ma non è che così risolvi qualcosa: anzi, peggiori, perchè magari qualcuno non se n’era accorto.

3 Responses to “Uno, nessuno, centomila”


  1. 1 Marino 21 marzo 2010 alle 5:58 pm

    Non sarebbe comunque la prima occasione persa per tacere di Cicchitto. Se le contiamo tutte riusciamo a riempire di occasioni i vuoti della piazza. Sono d’accordo con te: contare uno a uno le persone è un esercizio che non serve a niente. Ma anche l’opposizione si lascia scivolare in questa polemica, anziccè soffermarsi e denunciare questo gerarchetto che, da vent’anni sulla scena politica, gioca ancora a fare il “diverso” e a presentarsi come l’antipolitico.

  2. 2 anellidifum0 22 marzo 2010 alle 12:19 am

    Erano realisticamente sopra i 100.000, di poco.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

marzo: 2010
L M M G V S D
« Feb   Apr »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: