Regionali, parla il legale del PdL: “La legge è stata violata”

[per Giornalettismo, davvero un’esclusiva fortunata.]

Lo studio Medugno fa parte del pool di giuristi che da ieri lavora senza sosta per istruire i ricorsi ai Tribunali Amministrativi di Lazio e Lombardia. L’avvocato Federico Freni è parte del team: gli abbiamo chiesto qual è la linea su cui si sta impostando l’azione legale sulla lista provinciale di Roma. In esclusiva per Giornalettismo.

Avvocato Freni, su cosa si basa il vostro ricorso? Che vizio lamentate riguardo l’atto prodotto dalla Corte d’Appello di Roma?

La legge parla chiaro, ed è stata violata. La disposizione prevede che il cancelliere debba comunque ricevere la lista, anche se è presentata in ritardo: solo successivamente, poi, si potrà procedere ad un esame di validità, che potrà comprendere anche la tempistica della presentazione e tutto il resto. C’è comunque un obbligo preciso a livello procedimentale, funziona così. E la lista del PDL non è stata affatto ricevuta, la commissione si è rifiutata di riceverla, come avrebbe invece dovuto fare.

E voi potete provare che questo è successo?

Certo che si. E’ la stessa commissione ad affermare che la lista non è stata presentata: invece essa avrebbe dovuto comunque accettarla, anche in ritardo.

Mi scusi, ma le agenzie stamattina parlavano di una decisione della Corte d’Appello basata sui verbali delle forze dell’ordine. Sembra molto solida, dunque. Come intendete contestare questa versione?

Ci sono delle incongruenze nella linea tenuta dalla Corte d’Appello. Alle ore 11 e 35 i delegati di lista del PDL entrano in Tribunale, e questo è provabile dalle risultanze, ed è la stessa Corte d’Appello a metterlo per iscritto. Dunque, entrambi i delegati erano presenti in orario: poi uno si allontana, ma l’altro rimane. Poi scoppia un pandemonio, e la lista non viene ammessa. E’ talmente vero che i due delegati fossero all’interno dell’edificio che la scatola con le firme è rimasta esattamente dove loro erano: accanto all’ufficio preposto a riceverla.

Va bene, ma la lista non è stata presentata in orario.

La giurisprudenza del Consiglio di Stato è molto chiara in materia: è sufficiente che i rappresentanti di lista si trovino all’interno del locale entro l’ora stabilita, perché essa possa validamente essere presentata. Non rileva l’ora effettiva di presentazione.

Questa sua versione però è molto diversa dalle varie dichiarazioni rese dall’on. Milioni, alcune di esse molto confuse e contraddittorie, dalle quali si capisce che un comportamento negligente c’è in realtà stato.

Milioni ha risposto in maniera forse un po’ confusa per colpa del bombardamento mediatico di cui è stato vittima, dichiarando dei fatti non corrispondenti poi alla versione su cui si basa la denuncia effettiva, che è l’unica a fare fede e a contare. Ripeto: l’unica versione attendibile è quella esposta nel nostro ricorso, e consegnata. Si può capire come una persona, sottoposta a una tale pressione sia personale che politica – era lì per un compito davvero rilevante -in un momento così concitato, possa aver esposto con poca chiarezza lo stato delle cose.

I delegati del PDL sostengono di essere stati fisicamente impediti a rientrare. Potete provarlo?

Possiamo provarlo, come possiamo provare che essi erano sul posto prima delle 12. Abbiamo testimonianze, già raccolte, dell’atteggiamento scorretto di alcuni militanti di altri partiti e del loro ostruzionismo.

Confida che il giudice emetterà un provvedimento cautelare d’urgenza? E’ questo che chiederete?

Chiederemo un provvedimento d’urgenza in forma collegiale. Confidiamo che il TAR ci consenta di presentare la lista perché, ripeto, non è successo che la lista sia stata accettata e poi dichiarata invalida: essa, al momento, non esiste, non risulta presentata, come se i nostri delegati quella mattina fossero rimasti a casa a dormire.

Le agenzie parlavano di accettazione con riserva.

Uno scenario possibile se la lista risultasse almeno presentata. Così non è.

Avvocato Freni, io glielo chiedo, ma probabilmente lei non risponderà: crede che il vostro ricorso sarà accolto? Pensate di poterla spuntare?

Purtroppo non ho il privilegio di decidere i ricorsi che scrivo, altrimenti – ovviamente – li accoglierei tutti! No, scherzi a parte, credo fermamente nel fondamento delle ragioni giuridiche che abbiamo fatto valere.

7 Responses to “Regionali, parla il legale del PdL: “La legge è stata violata””


  1. 1 scirocco 4 marzo 2010 alle 7:18 pm

    Tu che ne pensi?

  2. 2 Pernacchia 4 marzo 2010 alle 9:17 pm

    guardate quanto sono belli gli avvocati, sopratutto quando li conosci molto da “vicino” come Freni. Prima invoca la legge: ‘La disposizione prevede che il cancelliere debba comunque ricevere la lista, anche se è presentata in ritardo’ poi, per giustificare la sua posizione un pò di forzatura, cita la giurisprudenza del giudice amministrativo quasi volesse dire che affidarsi direttamente alla legge è troppo poco, infatti dice: ‘La giurisprudenza del Consiglio di Stato è molto chiara in materia: è sufficiente che i rappresentanti di lista si trovino all’interno del locale entro l’ora stabilita, perché essa possa validamente essere presentata. Non rileva l’ora effettiva di presentazione.’

    La soluzione è solo una: il Tar se accoglie lo fa solo per evitare scompigli di carattere politico. è infatti la stessa politica ad anticipare la fattibilità di alcune possibili decisioni dei giudici, e la politica, cioè i dirigenti del Pdl, hanno capito subito che quelli hanno fatto una cazzata. Poi ovvio il casino lo fai comunque e invochi i giudici.

  3. 3 Alessio 5 marzo 2010 alle 12:43 pm

    voce fuori dal coro dei blogger:

    che cazzo! è una cosa incredibile che gente del vostro calibro culurale ed intellettuale, pur davanti all’esposizione dei fatti che voci di corridoio a sinistra confermano, restino accollosamente attaccate ad un pensiero:
    “La soluzione è solo una: il Tar se accoglie lo fa solo per evitare scompigli di carattere politico. è infatti la stessa politica ad anticipare la fattibilità di alcune possibili decisioni dei giudici, e la politica, cioè i dirigenti del Pdl, hanno capito subito che quelli hanno fatto una cazzata. Poi ovvio il casino lo fai comunque e invochi i giudici.”

    intanto chissà se sarà così..poi il pdl deve per forza aver fatto una cazzata?! o qualcuno si sarebbe fatto saltare in aria pur di impedire la presentazione della lista?

    se davvero il tar riammettesse la lista pdl a roma godrei come un porco…
    perchè si è fatto tutto alla luce del giorno e senza andare contro la legge, e perchè voi ed altri più imporatanti di voi con queste notizie avete fatto la campagna elettorale della bonino…
    perchè la frustrazione di questi giorni per tutto il lavoro fatto dai comitati e che potrebbe essere stato vano, svanirebbe per lasciare posto ad un nuovo entusiasmo di fare…

    tutto questo perchè secondo me e tanti altri non vale l’uguaglianza pdl=berlusconi…
    soprattutto nel lazio

  4. 4 Tc 5 marzo 2010 alle 1:45 pm

    Alessio, io sono d’accordo con te. Se la lista del PDL viene riammessa dai TAR, la giustizia avrà semplicemente fatto il suo corso.

    Certo, poi il PDL però dovrebbe approfondire la riflessione politica sul fatto che ha presentato la lista negli ultimi 10 minuti perchè impegnato a definire i posti in lista col bilancino. Strano trovarsi d’accordo col Ministro Rotondi, ma di correnti e correntine la DC era strapiena, e le liste, però, erano sempre pronte largamente in orario. Impensabile che per beghe interne si finisca per non candidarsi: sarebbe un caso di implosione.

  5. 5 Buy Tetracycline 28 novembre 2013 alle 6:02 am

    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline
    overnight tetracycline ups cod
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline
    online prescription for tetracycline
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline online
    Buy Tetracycline
    Buy Tetracycline


  1. 1 iMille » Blog Archive » Regionali, parla il legale del PdL – “la legge è stata violata”. Trackback su 4 marzo 2010 alle 7:49 pm
  2. 2 Bei tempi « D-Avanti Trackback su 7 marzo 2010 alle 3:19 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

marzo: 2010
L M M G V S D
« Feb   Apr »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: