Giusta durata

Sembra convincente l’argomento subito sfornato dalle opposizioni in merito al Piano Giustizia discusso stamattina da Berlusconi e Fini: una contingentazione obbligatoria dei tempi processuali solo per i reati inferiori ai dieci anni di pena e solo per gli incensurati in effetti solleva potenti dubbi di incostituzionalità ex articolo 3 primo comma e 111. La giusta durata del processo è una garanzia dello strumento processuale in se, non della parte in giudizio: e comunque in entrambi i casi questa garanzia va applicata a tutti i processi, non solo ad alcuni.

4 Responses to “Giusta durata”


  1. 1 Il vero Mah 10 novembre 2009 alle 7:54 pm

    In realtà è l’ennesima truffa. Un vecchio disegno di legge dell’Ulivo stabiliva che il processo doveva durare al massimo 3 anni in Tribunale, 2 in appello e 1 in Cassazione. La media della durata di un processo è 7 anni e mezzo, per non parlare di quelli in cui l’imputato tenta in tutti i modi di ritardare la sentenza.
    Risultato, tutti prescritti.

    Barricate unica via.

  2. 2 Pernacchia 10 novembre 2009 alle 8:26 pm

    Non vorrei fare il guasta feste. Ma una ragione giuridica alla possibile “misurazione” del processo esiste. Ovviamente questa giustificazione viene utilizzata come “scudo” per difendere interessi particolari (lo scudo si intende verso il possibile giudizio della Corte costituzionale proprio sui due articoli che citavi). Però il concetto di ragionevole durata, se effettivamemte supportato da una copertura finanziaria che permetta la materiale esecuzione(è proprio questo il punto che mi mette paura, infatti ciò non potrà mai accadere, determinando un dovere senza un potere! assurdo!)ha una sua ratio. Infatti esso va valutato in base al tipo di processo. Per quelli previsti dal progetto (se così è), infatti, sarebbe auspicabile l’imposizione di una ragionevole durata intesa in quei termini. Cosa che accade, naturaliter, in tutti gli altri paesi. Certo se la ragionevole durata fosse parametrata per tutti, come per esempio per un maxi processo, sarebbe un gesto iniquo.
    Boh, forse sono solo riflessioni a caldo.

  3. 3 Tc 10 novembre 2009 alle 9:13 pm

    comunque, la questione non è infondata, al di la del merito.

  4. 4 Il vero Mah 10 novembre 2009 alle 10:45 pm

    Sì, ma è una questione da socialdemocrazia scandinava, non da paese nelle condizioni del nostro paese per il comparto giustizia.
    E’ un principio giusto, una idea giusta, ma sinceramente ci possiamo pulire il nostro bel culetto con questi principi e idee, nelle nostre condizioni.

    Tralasciando poi la ragione di fondo per cui questa legge verrà approvata.

    Ribadisco, barricate unica via.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

novembre: 2009
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: