Qualche altra impressione

A bocce ferme e con occhi più svegli, non c’è molto altro da aggiungere rispetto a ieri sera.

Per quanto riguarda il PDL, per farsi un’idea più precisa di come sia andata bisognerà aspettare i voti delle preferenze. Intendendo: se, come facilmente credo che sarà, Berlusconi avrà fatto il botto delle preferenze personali, questo calo di voti è dovuto solo all’astensionismo del sud. Che non è tutto “di protesta” contro Berlusconi, anzi. E’ quello, è la gente che è andata al mare, è l’Europa che non interessa; nulla però che non si possa recuperare alle Politiche, quando la gente a votare ci va sul serio.

Il PD salva la pelle. E’ come a sette e mezzo, quando ti arriva cinque e tu punti basso e stai: è poco, ma è meglio di niente. Inserito, come abbiamo detto, in un contesto europeo in cui, tranne il PASOK in Grecia, i socialisti perdono ovunque, è comunque un buon risultato. In Portogallo, il premier Socrates è insidiato dai Comunisti, in Spagna Zapatero subisce una sconfitta ideale e politica ben al di la dei quattro punti di scarto con i Popolari, in Francia, Germania e Inghilterra i socialisti sono rasi al suolo.

Anche da dire che dopo questo cinque servito dal banco, la prossima carta per Franceschini sarà molto meno giocabile. Viste le percentuali nelle regioni (PD primo solo in Emilia e in Toscana, perde sia Umbria che Marche), le amministrative saranno un massacro. La festa durerà poco, se non mi sbaglio.

Dai dati che ho Debora Serracchiani nel nord est sembra essere eletta con buon scarto, per Scalfarotto nel nord-ovest bisognerà aspettare ancora.

Lega e IDV godono. Non c’è molto altro da dire, se non che nei paesi normali il voto di protesta di sinistra si è catalizzato sui verdi. Così in Germania e Francia, dove Europe Ecologie di Daniel Cohn-Bendit ha un’ottimo risultato, a zerovirgoladue dal Parti Socialiste che è in coma profondo. IDV diventa una presenza molto, quasi troppo ingombrante nel centro sinistra: e IDV mira a diventare stabile su questi numeri, per poi partire alla scalata sperando che il PD, in futuro, esploda.

La Lega dilaga verso sud, con percentuali mai viste in Emilia e qualcosa anche in Toscana.

Sinistra e Libertà perde alla grandissima, perchè aver preso meno dei Comunisti (per quei numeri, qualche zerovirgola è rilevante) è un brutto dato, bruttissimo.

0 Responses to “Qualche altra impressione”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

giugno: 2009
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: