proposta per una riforma costituzionale

Se il DDL Calabrò sul Testamento Biologico passa in Parlamento così come è scritto e, per ventura, arriva davanti alla Corte Costituzionale, i giudici gli danno fuoco tempo trenta secondi. Stefano Rodotà ci spiega perchè.

Allora io mi chiedo: il Parlamento esiste per fare le leggi all’interno del recinto Costituzionale, e in alcuni casi per attuare ciò che la Costituzione richiede. Ma la leggono, la Costituzione, prima di scrivere cose che saranno comunque date alle fiamme? No perchè, o non la leggono , o sono in malafede – la legge che noi faremo la vuole Dio, dunque è giusta, dunque se la Costituzione non la permette è sbagliata la Costituzione (filosovietica, vecchia, datata, da cambiare, merda, eccetera). E la cambieremo, perDio!

Propongo una cosa facile: mettiamo il Controllo di Costituzionalità anche preventivo, come c’è in Francia. Se un numero X, un decimo, un quinto, di Parlamentari lo chiedono, la legge in discussione viene mandata alla Corte che mette in chiaro a priori che il testo è incostituzionale. Fine delle discussioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

febbraio: 2009
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: