è quasi una barzelletta

 Di quelle che non fanno ridere però, tipo quelle che racconto io e gli amici mi fanno il verso dell’erba volante o del gufo in sottofondo. 

Sono anni che rompono le palle.
Ricordate?

Fu il grande coup de theatre  di Berlusconi ai tempi del confronto televisivo con Prodi. Mi ricordo ovazioni di folle, gente in lacrime, abbiamo vinto! abbiamo vinto!. Aboliremo l’ICI!
Strade inondate di folle osannanti, striscioni ovunque, manifestazioni di pubblico delirio, articoli come questo.  

Poi lui non vinse, per poco ma non vinse. E l’ICI la tagliò Prodi.

Finanziaria 2008.

Detrazione ICI prima casa

Approvata una ulteriore detrazione pari all’1,33 per mille, fino a un massimo di 200 euro, per la casa utilizzata quale abitazione principale. Tale detrazione va ad aggiungersi alla detrazione per abitazione principale deliberata dai comuni. L’ulteriore detrazione non si applica a case signorili, ville e castelli.

Questo provvedimento aveva due vantaggi.

1) I soldi levati ai comuni venivano restituiti mediante trasferimenti di fondi recuperati grazie alla lotta all’evasione fiscale
2) Era più gista. Villoni e castelli devono pagare le tasse, le case normali no. E’ regolare, non credo che nel castello, per quanto sia una prima casa, ci abiti un barbone che abbia necessità di protezione fiscale.

Dopodichè vinse Berlusconi, e nel primo consiglio dei ministri ha semplicemente cancellato l’ICI.
Bene, sono scelte. Questa era una scelta ingiusta, ma va bene, si può fare. L’ICI in Italia non esiste piu. Benissimo.

Ora che si Parla di Federalismo, la vogliono rimettere. 
Perchè? E’ naturale. L’ICI è l’imposta comunale sugli immobili. E’ una tassa che è riscossa dal comune, è un imposta locale, è l’imposta piu federalista che ci possa essere. Perchè è stata tolta prima? Populismo puro.

Che un governo cambi quello che ha fatto il governo precedente sta pure bene. Normale, cambia il governo e cambia colore politico, le cose di prima vanno cambiate.

Ma che un governo cambi se stesso ogni cinque mesi ha del paranoico.
Prima l’ICI era una tassa statale e tutti i comuni la riscuotevano. Adesso il governo propone che i comuni, se vogliono, possono rimettere l’ICI. Dov’è la differenza?
Trovatemi un sindaco che dica : ” mmmh, si, in effetti questi soldi non ci servono, lasciamo stare. ” 

E comunque, rimettiamola, st’ICI. Per due motivi.

1) E’ una tassa giusta, nella configurazione proposta da Prodi ( vedi sopra ) 
2) Il secondo motivo.


add to del.icio.us :: Add to OKNOtizie :: add to diggita :: Digg it :: add to ma.gnolia :: Stumble It! :: add to simpy :: seed the vine :: :: :: TailRank :: post to facebook

1 Response to “è quasi una barzelletta”


  1. 1 Youtube.com 8 settembre 2014 alle 3:08 am

    You can definitely see your skills within the article you write.
    The sector hopes for more passionate writers such as you who are not afraid to
    say how they believe. All the time go after your heart.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

settembre: 2008
L M M G V S D
« Ago   Ott »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: