Campagna Elettorale.

dc_-42.jpg Camere Sciolte. Al-Vo-To! Al-Vo-To!

Il Centrosinistra, ovvero “Bussa Bussa che tanto non ti apro”.

 

Belle grane in casa postcomunista e affine. Già, perchè epurati dai democristiani tout court, nel centro sinistra restano solo derivati del PCI e del PSI ( più Giuda Cattocomunisti, ovvio ). Il che potrebbe essere già di per se un risultato, non trovate?

Insomma, ci troviamo dopo un anno e mezzo di governo Prodi, il quale stranamente ha affermato che non si ricandiderà, Veltroni intanto sospirava ” E ci mancherebbe pure “, ma questo non lo sa nessuno. In effetti pure io se ero Prodi li mandavo tutti a quel paese e tornavo a Bologna ad insegnare ” Scienza Delle Coalizioni ” ( giuro, l’ha detto lui ).

Chi abbiamo per queste sponde? Abbiamo il Partito Democratico, il Partito Socialista, la Sinistra Arcobaleno.

La scala di voti potenziali, come immaginerete, è 1-3-2, nel senso che dal PD ci si aspetta almeno almeno un 30% di qualche genere, la Sinistra senza Aggettivi mira ad una forbice tra il 10 e il 15 e al PS, bo, briciole e cocci rotti.

Di formidabile importanza in questo senso è la scelta di Veltroni di correre da solo.

Furbo, il ragazzo. Dico davvero.
Perchè in questo modo ruba voti sia a sinistra che al centro.
A sinistra, perchè qualcuno ( pochi ) potrebbero pensare, che lo voto a fare Bertinotti, qua è molto più pressante vincere…a malincuore, si vota PD.
Ma soprattutto si sfonda al centro: ” Ecco, visto, li ho mollati, quelli puzzano e so boni solo a fà caciara! ”
Qualcuno si ricorda che la legge elettorale vigente, decaduta l’era delle ” coalizioni ” assegna il premio di maggioranza alla lista di maggioranza relativa, senza manco bisogno del Referendum?

Ora abbiamo un partito Democratico che attende una slavina di voti, una sinistra che può scegliere fra conservare il rosso e perdere o vendere il culo e vincere ( forse ). Ma tanto Veltroni ha già deciso per lei. Quelli, Giordano Pecoraro Scanio Diliberto Mussi, è la terza volta che ci provano a dirgli se c’è posto per loro: lui risponde sempre ” ma anche no. ”
Veltroni punta a vincere, semmai, ma proprio semmai, da solo, solissimo. Così fa un bel monocolore democratico, governa da solo e fa il bello e il cattivo tempo. Un orgasmo di luminarie.

Attenzione, in questo paese è possibile di tuuuuutto. Anche che un partito che ha promesso primarie ad ogni livello in qualsiasi momento non le faccia proprio quando è più importante. ” E quando le facciamo ” mi ha detto il vecchietto in sezione ” Si vota dopodomani, non c’è tempo “. Chiedete sempre al vecchietto in sezione. Lui lo sa.
Valigetta ( Gasbarra , non so se lo posso chiamare così, scusa Enrico ), si sta per dimettere dalla Provincia, Veltroni ovviamente da Sindaco di Roma.

Ovunque amministrazioni locali saltano per aria, visto che col limite dei tre mandati in parlamento che il PD si è autoimposto, c’è bisogno di gente nuova. E Rutelli è pronto a tornare Sindaco. (” Non sono più il Sindaco? Sono il candidato, è vero?“- Guzzanti Profetico )

Il Centrodestra, ovvero ” Visto che siamo sicuri di vincere, perchè non provare a perdere?”

 

Manca allegria nella prima impressione della campagna elettorale della destra. Le facce sono mogie.
Da statalisti burocrati amministratori.

Come se Berlusconi fiutasse la brutta aria. Capisse che c’è qualcosa che non va. Che questo paese legge i giornali.
Comunque, il vantaggio della CDL è evidente.

E’ di queste ore il progetto di listone fra Forza Italia e An. Fini ha definitivamente venduto il deretano, direbbe il mio amico di Casapound. Un vero partito liberal-capitalista.

L’UDC va da solo, invece. Paradossalmente il centrodestra non ha fatto in tempo ad unirsi abbastanza : Berlusconi questo lo sa.
Troppa gente. Troppe sigle, troppi distinguo. E Forza Italia, e An, Democristiani, Repubblicani, Liberali, Radicali, Leghisti, la Brambilla sguinzagliata per Montecitorio, Fascisti redivivi.
Il rischio c’è. La rincorsa di Veltroni è lunga.
Paradossalmente si gioca a parti invertite rispetto a poco tempo fa. Ora è Berlusconi a dire che quando vincerà è pronto ad aprire la stagione delle riforme, e Veltroni è pronto a vomitargli in faccia il fatto che non lo abbia fatto quando ne aveva la possibilità per stupido gioco di opportunismo bieco becero e destrorso.

Mastella arriverà a breve. E anche Mauro Fabris, di cui ricordiamo l’elezione come ospite nelle liste …. dell’Ulivo.

utto questo mi è stato deliberatamente impedito di andare a Madrid a spese del Partito Socialista Europeo a sostenere la campagna di Zapatero, solo perchè non so lo spagnolo. E’ chiaramente un complotto. No pasaran!

0 Responses to “Campagna Elettorale.”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

febbraio: 2008
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: