Primarie dei parlamentari, voglio votare in anticipo

Pierluigi-Bersani1

C’è un modo in cui il Partito Democratico, davvero, può vincere le primarie dei parlamentari: perché, direte, rischia di perderle? Mediaticamente sì: perché è già iniziato, su vari media, un comprensibile tam tam riguardante la scelta della data.

Andiamo con ordine perché la notizia è recente: siccome le elezioni politiche saranno celebrate a febbraio, il Partito Democratico ha fissato le consultazioni per selezionare i componenti delle liste bloccate per il prossimo 29 e 30 dicembre; consultazioni aperte anche ai simpatizzanti, non solo agli iscritti. “Le primarie di capodanno”, sono state già ribattezzate, e con qualche ragione: chi mai andrà, si legge in giro, a votare in quei giorni, fra la spesa del cotechino, delle lenticchie, partenze per i viaggi, cenoni e parenti? Rispondono i più: solo i militanti duri e puri. E così, se Beppe Grillo è stato sommerso da un diluvio di critiche per i 30mila voti complessivi per le “sue” parlamentarie, il Partito Democratico dovrà fare molto, molto meglio per non subire un danno d’immagine devastante.

Se primarie devono essere, che siano vere, sia nella forma (come si presentano, il che è moltissimo: bravo Bersani) che nella sostanza. La data, in effetti, è un problema: come risolverlo?

Facile, credo: early voting.

Ammesso che si definiscano in tempi brevi il regolamento di queste consultazioni (quanti posti riservati alla segreteria nazionale? chi decide il rimanente delle liste votabili? chi si può candidare?), votare in anticipo è perfettamente possibile. Se il Partito Democratico scegliesse di impegnarsi per sciogliere questi nodi in una settimana a partire da oggi, anche in 10 giorni, si potrebbe partire con le operazioni di voto anticipato (nei circoli del partito, ad esempio), fin dal 22 dicembre. In questo modo la partecipazione di chi, ad esempio, ha intenzione di partire, magari all’estero, per le vacanze di Natale e Capodanno, potrà comunque partecipare a questo davvero pregevole esperimento di democrazia, capace di scardinare dall’interno il sistema del Porcellum.

Non ho problemi a fare outing: io il 29 e 30 dicembre non sarò in Italia, e mi dispiacerebbe non poter votare per comporre le liste della mia circoscrizione parlamentare; il problema mi tocca personalmente, come penso sia per molti altri, sinceri militanti ed elettori che vorrebbero avere il modo di votare anche in quella scomoda, ma credo logisticamente inevitabile, data. Quindi, basta organizzarsi, organizzarsi bene per favorire la massima partecipazione.

Un’altra idea potrebbe essere quella di permettere il voto in qualsiasi circolo del Partito Democratico in Italia e all’estero. Anche questa soluzione andrebbe benissimo, ma mi sembra tecnicamente più complicata.

Oppure, ancora,  si può fare in un altro modo. Si potrebbero definire regole e liste intorno al 23 dicembre, non spiegarle bene, non lavorare in nessun modo per trasformare una splendida affermazione di principio (“primarie per i Parlamentari aperte anche ai non iscritti”) in una possibilità praticamente realizzabile senza troppa difficoltà per il cittadino, e far passare il messaggio che se si vuole partecipare alla democrazia, cavolo, bisogna pur sacrificare qualcosa.

Già che ci sei, leggiti anche: 

4 Responses to “Primarie dei parlamentari, voglio votare in anticipo”


  1. 1 how to web scrape 18 dicembre 2012 alle 1:27 pm

    Greetings from Los angeles! I’m bored to tears at work so I decided to browse your blog on my iphone during lunch break. I enjoy the information you provide here and can’t wait to
    take a look when I get home. I’m shocked at how quick your blog loaded on my mobile .. I’m not even using WIFI, just 3G .

    . Anyways, wonderful site!


  1. 1 Bersani-killer e la rottamazione dove non te l’aspetti « D-Avanti Trackback su 13 dicembre 2012 alle 9:02 pm
  2. 2 Ciao, sono nel limbo del Partito Democratico « D-Avanti Trackback su 18 dicembre 2012 alle 7:54 pm
  3. 3 La carica dei giovani per le primarie dei Parlamentari « D-Avanti Trackback su 19 dicembre 2012 alle 1:38 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

dicembre: 2012
L M M G V S D
« nov   gen »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.911 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: