Scola a Milano, il Vaticano prepara il dopo-Silvio

Che Angelo Scola, patriarca di Venezia, non avesse alcuna intenzione di spostarsi dalla laguna è noto da tempo. Eppure il tam tam dei sacri palazzi non ha deluso nessuno, e dal Leone di San Marco alla Madonna lombarda il passo non è stato così breve: per esplicita – pare – imposizione del Santo Padre, il patriarca di Venezia trasloca a Milano. I motivi di tanto zelo possono essere molteplici.

Innanzitutto levare dal campo un pericoloso candidato al trono papale: dal seggio di Venezia sono ascesi a San Pietro già tre papi, e non è un mistero per nessuno che Scola ci avesse fatto un pensierino da tempo – ce lo fanno tutti. Ma ora, ad oltre 70 anni, incardinato a Milano, per lui il tempo dei giochini è finito: come anche la sua carriera, che terminerà sul seggio di Carlo Maria Martini.

Ma la Chiesa non è un partito e non tutto funziona come siamo abituati a calcolare. Ratzinger e Scola si conoscono, hanno collaborato per molto tempo quando il papa era Capo Inquisitore ed è quindi ipotizzabile un’altra dinamica. Milano, seggio di Carlo Maria Martini prima e Dionigi Tettamanzi poi, nonostante le apparenze si mantiene ciò che per le ovattate metriche di Curia rimane un covo di comunisti mangiatori di bambini. La Chiesa milanese rischia di essere una delle più progressiste d’Italia.

Proprio per questo, come scrivevo qualche tempo fa, è realistica la nomina di Scola in un ottica di riequilibrio: con l’autorità civile che va a sinistra – you know Pisapia? – è opportuno calmierare l’arcidiocesi più ampia della cristianità. E chi meglio di Angelo Scola, destra della destra ecclesiale, amichetto di Comunione e Liberazione fin dai tempi della gioventù milanese? Lo ha detto, andare a Milano per lui è un ritorno a casa; un ritorno ai tempi in cui lui, Rocco Buttiglione e Roberto Formigoni facevano i sessantottini col rosario (nessuna critica, puri fatti).

Impossibile che la Chiesa, lungimirante per definizione, non abbia intuito le conseguenze politiche di questa operazione. Con Scola a Milano niente e nessuno potrà più fermare Comunione e Liberazione nel capoluogo lombardo: la scelta è dunque netta, quella di promuovere e di assecondare la spinta di un movimento che, nonostante la sua influenza, a Milano è ancora marginalizzato dai progressisti martiniani. Ma ora, la musica cambierà: e a giovarne non potrà che essere l’attuale presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, già candidato alle primarie del PdL prima ancora che esse vengano annunciate e codificate. Con l’arsenale di CL dietro alla massima potenza, Formigoni parte in quarta e stacca tutti i suoi avversari prima ancora del via ufficiale. Difficile che Ratzinger non lo sappia: anzi, è di gran lunga probabile che la Chiesa abbia trovato il suo candidato per la successione a Silvio Berlusconi. Non che abbia dovuto cercare molto, va detto.

2 Responses to “Scola a Milano, il Vaticano prepara il dopo-Silvio”


  1. 2 goffredo aprea 9 agosto 2011 alle 4:12 pm

    bene bene…io sono rimasto di sasso invece a leggere questo articolo alquanto spinoso:

    http://www.youcandid.com/video/2fc7b76c593fa45a83ab8fe7e1351711/


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

giugno: 2011
L M M G V S D
« mag   set »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.911 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: