E’ lui o non è lui

Massimo Tartaglia è un assessore di un piccolo comune del sud-milanese, eletto in una lista civica – mi pare – di centrosinistra.

Secondo voi si somigliano? No, perchè se è lui, scoppia il pandemonio. Assassini comunisti nascosti nelle nostre amministrazioni locali, peraltro padane: il pandemonio, davvero.

Edit: non è lui, non è lui. E’ un caso di omonimia.

12 Responses to “E’ lui o non è lui”


  1. 1 ArgiaSbolenfi 13 dicembre 2009 alle 8:07 pm

    Mi sembra decisamente un omonimo..

  2. 2 tooby 13 dicembre 2009 alle 8:12 pm

    Già fatta quest’indagine (Massimo Tartaglia, 1967, Cesano Boscone).

    Difficilmente troverai qualcosa su di lui, è affetto da dieci anni da turbe mentali (RN24).

    Correggi in fretta prima che passi qualche idiota e ti prenda sul serio.

  3. 3 Giova 13 dicembre 2009 alle 8:12 pm

    quel tartaglia dovrebbe essere questo qui:

    http://www.cariellosindaco.it/Candidati/Massimo%20Tartaglia.html

    è del 68, non del 67, sarà un omonimo…

  4. 4 Tc 13 dicembre 2009 alle 9:37 pm

    tooby, non ho nulla da correggere. ho cercato informazioni, ho trovato questo nome e l’età corrispondeva, ho pensato che potesse interessare sottolineando che non ero sicuro di niente, mettendola come possibilità.

    se il sig. tartaglia passa di qua, credo che capirà subito la situazione. in ogni caso, non c’era intento diffamatorio ma solo la volontà di riportare il risultato di una breve ricerca.

  5. 5 Pernacchia 13 dicembre 2009 alle 9:39 pm

    comunque stai tranquillo, se passa di quà non può certo tirarti nulla addosso…ahahhaha

  6. 6 tooby 13 dicembre 2009 alle 9:43 pm

    Non mi preoccupa Tartaglia, quanto la massa di imbecilli che non aspettano altro per attaccare “la sinistra”.

  7. 7 Ipazia Sognatrice 13 dicembre 2009 alle 9:55 pm

    Non è lui… Al di là di tutto, il consiglio di Tooby mi sembra buono: sono sicura della bontà delle tue intenzioni, ma la situazione nelle prossime ore diventerà rovente. E non possiamo sapere fino a che punto la psicosi si spingerà…

  8. 8 Galileo 14 dicembre 2009 alle 10:32 am

    Già che i commenti sono abbastanza stringati e non troppi, magari ti fa piacere e può esserti utile sapere cosa ne pensa del post qualcuno che, pure, apprezza il tuo blog: è uno sbaglio.
    Fra un po’ di tempo rileggerai l’ archivio di D-avanti e la sua inopportunità ti apparirà evidente.

    Con stima.

  9. 9 Pernacchia 14 dicembre 2009 alle 10:49 am

    Scusate io conto come le dracme nel campionario dell valute internazionali, ma mi sembra che si stia alzando un polverono sul nulla. Anzi secondo me ha anche fatto un servizio al Tartaglia “buono” (mi sembra di scrivere di Jekyll e di Hyde), Tommaso è riuscito a fugare qualsiasi dubbio. Ha indagato…il ragazzo fa il giornalista, indaga sarà poi l’opinione pubblica a stabilire giusto maestro?

    firmato Robert Louis Stevenson

  10. 10 Tc 14 dicembre 2009 alle 11:44 am

    condivido Marco. e non condivido l’inopportunità di pubblicare il risultato di una ricerca, facendo chiaro che è incompleta e quindi che va presa con le molle. uno fa del suo meglio con i mezzi che ha, e se ciò non basta, è sufficiente non presentare come completo quel che non lo è. sempre secondo me.

    oltretutto non avrebbe senso cancellare il post, ormai. per quanto riguarda il ritornare indietro spulciando l’archivio e accorgersi di un post che non era da fare, non sarebbe la prima volta e non c’è niente di male: non si può fare il buco proprio a tutte le ciambelle. e io non ho niente da nascondere, meno che mai gli sbagli. è una cosa che altre volte ho fatto e mi fa sentire disonesto.

  11. 11 Tooby 14 dicembre 2009 alle 11:48 am

    Infatti la rettifica è sufficiente, anche se l’avrei messa in testa e non in coda (anzi, io di solito segnalo in testa con un colore diverso che l’articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione, e pubblico l’errata corrige nel testo con lo stesso colore).

  12. 12 Fabiano 14 dicembre 2009 alle 12:54 pm

    Si Tom, devo dire che sono d’acordo con tooby…da alcuni giornali mi aspetto di tutto, anche porre in risalto la (finta) notizia che uno potrebbe dedurre dal post per poi mettere al’interno dell’articolo la smentita, facendola passare in secondo piano…Che so, magari metti nel titolo il fatto che non è lui…o cmq fallo risaltare di più…In ogni caso sn contento che questo caso di omonimia lo abbia trovato tu per primo :)Ottimo lavoro!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

dicembre: 2009
L M M G V S D
« nov   gen »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.911 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: