Stato comatoso

Fra i vari nomi che circolano oggi sui giornali per una ipotetica candidatura alla Regione Lazio, per la successione al non più praticabile Marrazzo, non ce n’è neanche uno che mi convinca, che mi entusiasmi, che pensi di poter supportare.

Per la categoria Riciclati abbiamo Enrico Gasbarra, già presidente della provincia (“Trasformare chilometri d’asfalto. In strade”, anche poetico) prima che si dimettesse in gran fretta per essere catapultato alla Camera, da cui si dovrebbe ridimettere in gran fretta per essere ri-catapultato in regione. All’altro lato del ring troviamo Walter Veltroni: ma a questo pover’uomo, lo si potrà far stare un anno in pantofole senza rompergli le palle? Seriamente, con che coraggio riproponiamo Veltroni? Ci siamo già dimenticati come è andata con Rutelli a Roma?

Per la categoria Altrove Impegnati abbiamo David Sassoli e Nicola Zingaretti, persone che hanno ricevuto una caterba di voti personali e nominali per occuparsi di una specifica mansione. L’ex giornalista del Tg1 ha preso più di centomila voti per fare l’eurodeputato: deve fare l’eurodeputato, punto. Zingaretti ha il 51% dei voti personali, sulla sua persona, per fare il presidente di provincia: facesse il presidente della provincia. Io non sopporto questo tipo di giochetto, per cui ti costruisci il consenso per un progetto politico sulla tua persona e poi te ne vai appena si libera una casella più importante o più necessaria. Non mi interessa se “la squadra chiama, ha bisogno di me”. Trovo che queste personalità debbano restare al loro posto, quello che hanno chiesto, combattuto per avere e infine guadagnato.

Per la categoria Podestà abbiamo Ignazio Marino, che è di Genova, e Rosy Bindi, che è di Sinalunga. Per fortuna che lei glielo ha fatto notare.

Se è vero, come io penso sia vero, che per scegliere il prossimo candidato alla Regione Lazio si andrà ad oneste primarie di coalizione, ebbene il punto è che in questa regione non c’è una classe dirigente in grado di raccogliere un testimone e una sfida immediata. Nessuno, evidentemente, che può alzarsi in piedi e dire, “pronti, lo faccio io”. E quindi via alla fiera dei raccogliticci: almeno fino a che DiPietro, come pare, presenterà un suo candidato credibile, finendo per imporlo perché è l’unico praticabile. Poi non ci lamentiamo, però.

Il centrosinistra perderà la regione Lazio, se continua così, e se lo sarà pure meritato.

5 Responses to “Stato comatoso”


  1. 1 Tooby 27 ottobre 2009 alle 12:56 pm

    Zingaretti mi pare abbia rifiutato qualche ora fa (i giovani, un altro pianeta…).

    Per il resto… ma un pacco di primarie a gennaio sarebbe troppo (con questi nomi probabilmente per il PD sarebbe un nuovo caso Boccia – o caso Ventura o molti altri)?

  2. 2 Champ 27 ottobre 2009 alle 1:20 pm

    Ecco, tra tutti direi che Sassoli è meglio di no… possibile che non si sia ancora capito che i giornalisti RAI al secondo mandato non ci arrivano mai?

  3. 3 sam 27 ottobre 2009 alle 5:36 pm

    A naso, dopo la ricandidatura di Rutelli a sindaco di Roma con relativa trombatura, mi attendo un Veltroni alla Regione con analoghe sorti.

  4. 4 Fabiano 28 ottobre 2009 alle 10:24 am

    Su alcuni nomi arrivi in ritardo, visto che hanno già rifiutatoda subito(te l’hanno anche fatto notare).Su altri(Gasbarra)sono d’accordo con te, anche se non è corretto ddire che si sono dimessi, visto che era finita la legislatura, al limite hanno rifiutato la ricandidatura per fare i deputati, quello si.
    SU rosi bindi e marino, sono di altre parti, è vero, ma a roma hanno vissuto entrambi.
    in ogni caso ti do la quasi ufficialità(non perchè abbia sentito chissà chi, am quando le voci all’interno di un partito girano in modo insistente, un motivo c’è sempre)delle primarie di coalizione.
    Ora spero che i fan delle primarie diano una mano nell’organizzazione(eh si, perchè metter in piedi le primarie, credetemi, non è facile), IO dopo 2 mesi di congresso/primarie, stavolta mi tiro indietro.


  1. 1 Aggiornamenti regionali « D-Avanti Trackback su 21 novembre 2009 alle 7:01 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

ottobre: 2009
L M M G V S D
« set   nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.911 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: