La fine di Fini.

ph_fini11102003_gr.jpgEd ecco che ci siamo, come annunciato : qualcosa doveva succedere, ed è successo. Dopo l’approvazione della finanziaria, non è caduto Prodi: sono gli altri che sono collassati.

Veloce riassunto per chi era al bagno.

Il centrodestra italiano è un posto strano. E’ guidato da uno strano partito nato dal nulla e che nulla rappresenta, se non pulsioni tra le piu diverse e componenti disparati. Si definisce “liberale ( ma non liberista ), laico ( ma non laicista ), cattolico ( ma non confessionale ), il centro esatto dell’italia “. Insomma, cosa è non si sa.

E’ di certo il partito personale di Silvio Berlusconi, suo, creato da lui e da lui guidato messianicamente. Per carità, nulla di male, scende in campo, raduna persone avendo i mezzi per farlo, struttura territoriale coordinamenti centrali blablablabla , vince le elezioni ste cose qua.

Abbiamo poi i post-fascisti. Perchè questo sono, ex-missini. Alcuni, tipo Fini, da tempo hanno buttato tutto alle ortiche. Fascismo male assoluto, Fini in sinagoga con la Kippah, un avanzamento al centro infaticabile, fino alla richiesta di entrare nel PPE, il maggior raggruppamento del centro-centro destra europeo ( ragazzi, c’è sempre Mastella nel PPE, non esageriamo su.) . Poi abbiamo l’ala destra che recentemente ha detto ” si vabbè, ma che stamo a fa? ” e si è chiamata fuori. Con un procedimento esattamente speculare alla sinistra democratica di Mussi, LaDestra celebra la sua assemblea fondativa il 10 e l’11 novembre a Roma.

Fermiamoci un attimo qui.

Forza Italia è nel PPE, e sono tanti. Alleanza Nazionale sono di meno, e vogliono entrarci, nel PPE. E’ chiaro l’intento: proporsi come nuovo primo partito del centrodestra italiano. Una Forza Italia ma con piu storia, piu coerenza, piu valori e meno populismo spicciolo. Per fare questo, Fini ha bisogno del PPE. Storace gli dice ” Popolare a chi?” e se ne va.

Berlusconi, intanto, gioca la carta segreta. A forza di parlare di spallate ci eravamo tutti dimenticati del progetto del partito unico, e lui lo rilancia. A Milano, dopo una  ( totalmente ininfluente) raccolta di firme per mandare a casa Prodi, sette milioni di nomi che chiedono una cosa che non si può fare , Berlusconi urla : ” Partito del Popolo delle Libertaaaaaà!”. E Il Partito del Popolo è nato. Ed è il modo tutto berlusconiano di dire : ” Centro-Destra? O con me, e ai miei modi, o prego, quella è la porta. Suicidatevi, perchè senza di me non si vince.”

E’ quasi una battaglia. Berlusconi presidia saldamente ( saldamente? ) il campo dell’area centrodestra. Fini vuole scalzarlo, è pronto ad allearsi con Casini al grido di ” che è sto populismo? noi siamo la storia, noi siamo la politica!”. Storace è con Berlusca, perchè Berlusca è contro Fini, e, diciamocelo, un alleato “con la bava alla bocca” (come dicono loro) fa sempre bene, fa il lavoro sporco ed è colpa sua. Anche la Lega è con Berlusconi, con chi altro?

Azzardo una previsione. Fini cadrà. E’ accerchiato, e non sa da che parte andare. Piu al centro c’è Berlusconi e i suoi azzurros. Piu a destra c’è Storace che lo aspetta al varco per dimostrare che ha sempre avuto torto. Casini non può aiutarlo.

2 Responses to “La fine di Fini.”


  1. 1 Uccio 20 novembre 2007 alle 11:28 pm

    Fini ha provocato il Cavaliere e se ne prende le conseguenze. I fasci duri e puri vanno con Storace, quelli più pragmatici capiscono che AN senza Silvio è nulla e per non buttare il voto ripiegheranno sul “Partito della Libertà”. Un suicidio politico che si è meritato visto che ha voltato le spalle a Silvio questo spilungone ingrato.

  2. 2 Gianluca 22 novembre 2007 alle 12:57 am

    Credo che la risposta di questo post sta nell’intervento che ho fatto sul mio blog che ti consiglio di leggere e commentare.
    Cmq ripeto i partiti non si formano dal nulla, non si può far nascere un partito perchè un tale, anche se il tale in questione è Berlusconi, grida in una Piazza: E’ nato il Partito del Popolo Italiano !!!!

    Non si fa così… mi dispiace ma noi di An che abbiamo un’altra cultura e soprattutto un altro modo di agire crediamo ancora oggi che sia giusto un partito unico nel centrodestra ma con una comunione di idee e di progetti.
    Quali idee ha questo Partito del Popolo italiano? Quale programma? Quali direttive? Quali principi?
    No, mi dispiace ma non ci siamo. Questo non è una nuova formazione ma un restyling di Forza Italia.
    Noi di An non lo seguiremo, Casini non ci pensa proprio e anche il fido Bossi è molto contrariato dall’atteggiamento del Cavaliere.
    Dispiace che la costruzione di questo partito unico sia iniziata così, i tempi per realizzarlo veramente saranno molto, molto lunghi… Un applauso alla sinistra che c’è riuscita.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

novembre: 2007
L M M G V S D
« ott   dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.911 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: