Archivio per ottobre 2007

Attimi di panico.

Oggi, in commissione Affari Costituzionali alla Camera, tutto filava liscio. A Roma fa un po freddo, c’è brutto tempo, ma i servitori del popolo, al riparo nel palazzo, non lo sentono tanto. Luciano Violante si aggirava parlando di qua e di la, abbastanza tranquillo.D’altronde, ha una storia di tutto rispetto, un uomo di una certa levatura, non il primo che passa. Sa fare il suo lavoro, bene.

E poi oggi si vota un’inezia. Si propone di istituire una commissione d’Inchiesta sui fatti di Genova. Sapete, il G8. Scontri fra le forze dell’ordine, gente pestata a sangue, Carlo Giuliani sanguinante per terra sotto un lenzuolo. Una canzone di Guccini. Una città a ferro e fuoco, una ferita aperta. Poliziotti che caricano i manifestanti. Che entrano in una scuola dove questi dormivano con il preciso intento di spaccare tutto ( ci sono le intercettazioni, sono pubbliche e pubblicate).

Ma Violante è tranquillo. Qualcuno dei ” suoi ” sta un pò girato per questa storia, non vuole votare a favore perchè ” la commissione indaga solo sulla polizia “. Ma non c’è problema, gli avversari sono di meno, ce se la fa, ce se la fa.

Ad un tratto, il panico. Marciare di passi.

Elio Vito entra in aula seguito da altri sei azzurri. ” Siamo la squadra Ginew ” dice ad alta voce, poi si rende conto che ha sbagliato cartone. Violante inizia a sudare. Si gira verso i suoi e sussurra ” Compagni, siamo nella merda “. La Russa intanto ridacchia, mentre la squadra azzurra assume plasticamente il posto al voto.

Ma Violante non si perde d’animo. Ha fatto le Frattocchie, lui. Fa tre segni convenzionali con la mano : ” emergenza ” ” cellulari ” ” chiamare altra gente “. Subito l’Unione si attiva. Partono telefonate, mentre l’ora del voto si avvicina, perfino Diliberto non è a suo agio e si scompone un pò.

Violante suda. ” Sappiatelo regà, io voto contro”, dice Costantini . ” Come voti contro ?” ” EEh si, contro. ” ” E perchè?” ” Perchè si, fatti li cazzi tua “. ” Ma porco giuda ” impreca Violante ” dove sono tutti ?” “ah me so dimenticato, Massimo non viene che dice che c’ha da fare…” ” Come da fare?” dice Violante, sempre piu sudato. ” Eh, che c’aveva quella cosa laggiù per quel motivo la…”. Violante sembra impazzito. Non sa più che deve fare. I telefoni sembrano impazziti ” Ao devi veni! ” ” Angelo, schioda e viè subito “. Il panico sale.

” Dove sono quelli della Rosa? ” urla Violante. ” Troppo tardi ” fa capitan Vito. ” Bisogna votare ” ” no aspetta un attimo ” prova a prendere tempo

” nessun attimo, si vota ora. “

” Presto, chiamate qualcuno della Rosa! ” Infatti i deputati RosaPugnoni mancano tutti e due. ” Io devo far partire il voto. “. Greve, Violante si siede in cattedra. Ci pensa un attimo, e apre il voto.

La porta si spalanca. Tutto sudato, arriva con gli occhiali su un orecchio solo Lello di Gioia ” Eccomi! Che c’è! “

Ma è troppo tardi. Capitan Vito , Ignaaazio e gli altri, con il voto di 22 a 22, cassano la commissione d’inchiesta sul G8.

” Certe volte davvero penso che ci voleva il Comunismo…” pensa Violante uscendo dall’aula.

E’ Democratico, perciò decide lui.

Finita la prima assemblea costituente del PD ( abbiamo fatto live blogging qui ).

Un bel discorso da parte di Prodi. Il primo, che gli sento fare, come se parlasse senza paura di offendere qualcuno: in sostanza, molta pubblicità al governo, esaltazione dei buoni risultati e ilPDcomel’hosemprevoluto sono i temi chiave del suo discorso.

Ma questo era il giorno di Veltroni, veramente. Tutti si aspettavano che parlasse, e ha parlato. In modo quasi tosto, inusuale per lui, ha snocciolato un programma politico in 9 punti. Tutti i leit-motiv del ” veltronismo ” sono li : l’ambientalismo dei Si ( neologismo che sta per NonSiE’MaiVistoDaNessunaParteCheNonSiFaLaTAV ), non c’è giustizia sociale senza crescita economica, superare tutti i conservatorismi.

Ma si sono sentite anche delle proposte codificabili, isolabili dal resto del discorso : prima, Italia leading country nell’esportazione dei pannelli solari, un’idea che mi trova fortemente d’accordo ( ne avevo parlato già qui, e prima di te, tieeeee! ). Altra presa di posizione molto chiara sulle riforme istituzionale: Veltroni è per il sistema a doppio turno alla francese, ma non lo proporrà mai. Preferisce creare un sistema elettorale ” adatto all’ora e all’oggi di questo paese “, il che vuol dire in sostanza che ci ripropone grossomodo il referendum elettorale proposto dalla Casa delle Libertà e che la sinistra ci aveva consigliato di cassare, e noi abbiamo cassato. Walter, perchè ora va bene? Unica nota davvero positiva ( quasi da sola salva la proposta ) è quella di collegare la formazione di gruppi parlamentari alle liste elette, il che è fondamentale : qualsiasi sistema elettorale collassa davanti alla possibilità per un parlamentare di fare il comodo suo e viaggiare libero da una parte all’altra.

Molte cose ancora però non vanno bene. Prima su tutte la questione della Laicità : non si sono sentite posizioni concrete da parte di Prodi, e Veltroni non ha detto altro che ” ha ragione Prodi”,senonchè non si è capito cosa abbia detto Prodi oltre ” una casa di cattolici e non cattolici ” che non vuol dire nulla.

Inoltre tutta questa democrazia non s’è vista. Primo, chi ce l’aveva mai detto che i componenti delle tre commissioni ( Statuto, Manifesto dei valori, Codice etico ) sarebbero stati scelti dall’alto, dai candidati alla segreteria in base a quanti voti avevano preso? Così è stato. Secondo, puramente formale ma importante: perchè un partito che non ha ancora un organigramma ha già un vicesegretario, senza che questa carica sia in statuto? Il regolamento dell’assemblea costituente non parla di nessun vicesegretario. E terzo, perchè gli eletti alle assemblee regionali eleggono i coordinatori provinciali? Non si era detto Primarie Primarie Primarie ovunque voterete ogni cinque minuti?

 Sull’argomento si sono già incazzati Parisi e la Bindi.

Going Professional.

…ed eccoci qui.

Beh, ho pensato che molte cose cambiano e cambieranno. Fra poco si inizia l’università, una nuova fase, tutte queste cose qui. Aggiungi il fatto che il mio blog precedente mi ha stufato, che serviva qualcosa di nuovo. E poi molti i blog di MSN non li leggono perchè gli stanno sul cavolo, almeno cosi mi hanno detto, e che altre piattaforme sono molto più cool.

E quindi eccomi qua. Il Numero di Avogadro ( nome da sempre discutibile, ma era uno dei suoi punti di forza :P )  cessa le sue pubblicazioni, e si va avanti qui.

” Benvenuto su WordPress. ” Grazie.


D-Avanti è il Blog di Tc.
Tc sta per Tommaso Caldarelli.
Tommaso Caldarelli sarei io.
E l'immagine di testata è quella storica del blog

Aggeggi

a

Flickr Photos

Ambra

St Paul from Millennium bridge

Tate modern

Valerio is in da Tube

QD0051003

Imperial War Museum, outside

QD0051006

J&F

London

Imperial war museum

Altre foto

ottobre: 2007
L M M G V S D
    nov »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.911 follower